Partire per le vacanze con un bambino? Spesso è come traslocare

Tutti non vedono l’ora che arrivi il momento di partire per una piacevole e rilassante vacanza. Quando arriva il momento di preparare i bagagli, però, se nel gruppo famiglia c’è un bambino piccolo, si affaccia la disperazione.

Due giorni o un mese, i risultati non cambiano

Andare in vacanza in presenza di un bambino piccolo è un po’ come traslocare, anzi, per il trasloco pensa a tutto il personale di trasloco economico a Milano, ma in questo caso ve la dovete cavare da soli. Per prima cosa si deve iniziare a preparare la lunga lista, onde evitare di dimenticare qualcosa d’importante: pannoloni, pappe, passeggino, lettino, seggiolone, i giochi a cui il pupo non rinuncerebbe mai, sono solo una piccola parte di tutto il necessario per la vacanza. Se si viaggia in macchia, il problema sarà far entrare tutto nel bagagliaio, mentre se si viaggia in aereo, il problema è: quanto costa caricare tutta questa roba? Proviamo a rendere il viaggio “più leggero” e piacevole per tutti con qualche piccolo consiglio.

Le esigenze reali: quali sono?

Prima cosa da valutare: serve veramente portarsi pannoloni, pappe e prodotti da toeletta? A meno che non andiate in un Paese del terzo mondo (cosa comunque sconsigliata con un bambino piccolo) sono tutti prodotti che si trovano in qualsiasi luogo, quindi quando avete preparato una piccola borsa per affrontare il viaggio siete a posto. In questo caso avete già dimezzato il carico. I giochi sono un altro scoglio che, non si può eliminare, ma ridurre drasticamente sì. Quando si va in vacanza si torna sempre a casa con diversi giochi in più, quindi basta ridurre il carico a due dei suoi giochi preferiti, gli altri si aggiungeranno durante la permanenza in villeggiatura.

Passiamo alle cose veramente ingombranti: lettino, passeggino e seggiolone. Prima di partire informatevi se la struttura, dove passate le vostre vacanze, mette a disposizione i lettini. In caso negativo meglio utilizzare un lettino da campeggio che si chiude velocemente, è pratico, leggero ed occupa poco posto. Il passeggino è indispensabile se il bimbo è piccolo, ma anche in questo caso si può ricorrere a passeggini che si chiudono agevolmente con una mano (quindi molto pratici e leggeri) e occupano poco spazio. Per quel che riguarda il seggiolone potete usare uno di quelli che si agganciano al tavolo: occupa pochissimo spazio e si adattano  ovunque. Ora non resta che partire: buon viaggio!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *