Estate, meglio mare o montagna?

La dicotomia per eccellenza delle vacanze. Grazie anche alla possibilità di poter optare per entrambe le soluzioni nel nostro bel paese, ogni anno, con l’arrivo dell’estate, il dilemma dell’italiano è sempre quello: vacanze, cosa scegliere tra mare o montagna? Come per ogni scelta vanno valutati certamente i pro e i contro, uniti ovviamente alla propria indole, alle proprie preferenze e al proprio livello di sopportazione di determinati aspetti che sono strettamente legati all’uno o al’altro modo di concepire il relax delle giornate estive.  Se i dubbio persiste, vediamo insieme i pro e i contro sia per le vacanze estive al mare che per le vacanze estive in montagna.

Mare: pro e contro

Il mare conta numerose virtù terapeutiche: Gli spruzzi di acqua marina infatti immettono nell’ambiente grandi quantità di sali contenenti iodio, cloruro di sodio, manganese e fluoro, tutte sostanze che possono svolgere un’efficace ruolo rivitalizzante per l’organismo. L’aria fa bene praticamente ma non a tutti, lo iodio può essere infatti nocivo per chi soffre di insonnia e stati d’ansia. Altro grande dilemma è proprio il caldo. Per fortuna in base alla scelta del luogo marino si potrà godere di diversi climi ma sempre caratterizzati da sole e caldo, quindi poter fare i conti con il continuo caldo, le spiagge affollate e l’afa non potrebbe giovare a tutti.

Montagna: pro e contro

La montagna è il luogo perfetto per chi vuole fuggire dal caldo e dalle spiagge ma non per questo si limita a semplice alternativa. Chi sceglie la montagna predilige infatti l’aria fresca e l’umidità, debellando l’afa man mano che si sale di quota così come si eviteranno le sostanze inquinanti dell’atmosfera che si depositano al suolo e quindi allontanandosi dalle sorgenti di inquinamento diminuisce sia pulviscolo che sostanze nocive. Ma anche la montagna presenta le sui insidie: i raggi de sole bruciano più che al mare o nelle città attraversando uno strato d’aria meno denso come insidiosi sono i temporali che si formano all’improvviso quasi quotidianamente. In pratica, giacchino obbligatorio in montagna. E tu, quale meta sceglierai?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *