Parma ed Empoli: effetto serie A sul turismo

La promozione delle duce cittadine emiliana e toscana ha avuto molti effetti benefici, d’altronde il calcio è anche questo nella buona sorte. Oltre a due città orgogliose e ritornate nella massima serie calcistica, disponibile a questi bookmakers con i migliori bonus, le due città sono fiorite anche a livello turistico, in una rinascita che grazie al palcoscenico importante porterà nuovo splendore alle due città. Cosa vedere a Parma e a Empoli? Lo scopriamo insieme

Cosa vedere a Parma

Bellissima città, ricca di monumenti importanti, Parma offre un trittico tra chiese musei e cucina davero unico. Pizza del duomo è una meta imprescindibile essendo tra le più belle al mondo ma purtroppo tra le meno conosciute, in un insieme armonico perfettamente conservato con Duomo Battistero e Palazzo Vescovile. Il Duomo è considerato il più bell’esempio di Romanico lombardo e per la lunga storia della sua costruzione è una vera enciclopedia di stili. Iniziata nel 1100 circa, nel 1526 Correggio realizzò nella grande cupola uno straordinario ciclo di affreschi, ispirato al tema dell’assunzione della Vergine. Oltre a Palazzo della Pilotta, la Galleria Nazionale della collezione di opere dei Farnese, il teatro Farnese costruito nel 1616 e il teatro Regio.  Inoltre il cibo la fa da padrone con i famosi prodotti come crudo di Parma, pasta ripiena, Parmigiano Reggiano e.

Cosa veder a Empoli

Sorpendente Empoli, come tutta la Toscana, con La Collegiata di San Andrea in stile romanico fiorentino dove è custodito il trittico di Lorenzo di Bicci. Da vedere il museo della Collegiata che ospita dipinti e sculture dei secoli quattordicesimo e diciassettesimo di artisti fiorentini, dove spicca il Cristo in pietà di Masolino da Panicate, die Madone col Bambino . Degna di nota anche la Chiesa di Sanoto Stefano risalente al quattordicesimo secolo e affrescata da Masolino da Panicate e la Chiesta della Madonna del Pozzo risalente al 1621.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *