La Casa di Carta: di cosa parla e come guardarla su Netflix

La Casa di Carta è una serie ambientata in Spagna e nata per la televisione spagnola, Netflix l’ha acquistata e trasformata per la piattaforma paytv.

Ideata da Alex Pina, è in produzione dal 2017 e continuerà con altre due nuove stagioni, annunciate al Festival Internazionale del Cinema di Almerìa. Il Cast completo delle prime quattro serie è composto da 18 attori, i personaggi riportano due nomi, quello originario e il soprannome di città con cui vengono riconosciuti anche dal pubblico.

L’Insider ( offerto dal casinò online di betway)ha dedicato un articolo speciale per questa serie, pubblicando un’infografica interattiva con i suoi numeri mostrati nell’ambiente originale della serie, il luogo dove è stata organizzata la prima grande rapina.

Trama della Casa di Carta 1 – 2

La Casa di Carta ha ricevuto diversi premi, un Emmy Award come migliore serie drammatica, premio del pubblico, per migliore sceneggiatura, regia e numero di critiche positive.

L’intera raccolta si divide in due stagioni composte ognuna da due parti, la quinta e la sesta serie in programmazione forse comporranno una terza stagione.

Tutto nasce da un personaggio chiamato il Professore che vuole riuscire in una grande impresa: irrompere nel palazzo dove si stampa la moneta a Madrid. Recluterà quindi otto persone che perderanno la loro identità e il loro nome. Si traverstiranno durante i colpi in rosso mascherando il viso con una maschera di Salvador Dalì, prenderanno i nomi di capitali. Il primo capo sarà Berlino, nome vero Andrés de Fonollosa, interpretato da Pedro Alonso. Tutta la serie è narrata da Tokyo, Silene Oliveira interpretata da Ursula Corberò.

Contro la banda, i poliziotti della Guardia Civile guidati dall’ispettrice Raquel Murillo che come nome d’arte prenderà Lisbona, ad interpretarla Itziar Ituno.

Trama Casa di Carta 3 – 4

Le terza e quarta serie di La Casa di Carta compongono la seconda stagione, alcuni personaggi scompaiono. Berlino perde la vita mentre i compagni della banda si riposano dall’impresa dalla prima rapina, anche come capo verrà sostituito dal suo migliore amico, Palermo, soprannome di Martin Berrote, interpretato da Rodrigo De la Serna.

Non scompare soltanto Berlino, Rio è stato catturato dalla polizia e viene torturato e interrogato dall’ispettrice Alicia Sierra che diventerà importante per la banda stessa.

Il Professore concepisce un nuovo grande colpo, questa volta al Banco de Espana, sempre a Madrid. Il colpo servirà a creare un riscatto per Rio, la banda si maschererà da VI Plotone dell’Esercito Spagnolo in un momento di rivolta popolare. La banda verrà favorita anche da parte della popolazione perché dentro alle casse del Banco si trovano i documenti più segreti della nazione, utili a richiedere nuove condizioni o a ricattare i personaggi.

Nella prima stagione, la preparazione del colpo avveniva nelle campagne di Toledo, per la seconda invece in un monastero cistercense fuori Firenze. Per Rio entrerà in campo la prima ispettrice, Raquel Murillo che prenderà il soprannome di Lisbona.

Rio riuscirà a liberarsi ma lasciando sola Tokyo porterà al suo arresto. Inoltre, un cecchino sparerà a Nairobi uccidendo un componente molto amato dal pubblico.

La Casa di Carta 5 e 6: novità e trama

Molto probabilmente la terza stagione si comporrà di due serie, la quinta e la sesta. Si aprirà con le dinamiche appena descritte ma purtroppo il cast è bloccato dall’emergenza Coronavirus, le riprese non possono ancora riprendere.

Alicia Sierra, l’ispettrice che ha torturato Rio, si vocifera che sia la moglie del primo capobanda, Berlino. Forse aspetta un figlio, un rumor riportato da molti giornali e che tiene sulle spine i numerosi spettatori della serie.

Come iscriversi a Netflix

Per vedere le quattro stagioni di La Casa di Carta bisogna iscriversi a Netflix. Il primo mese è gratuito e da la possibilità di vedere tutta la serie. L’abbonamento mensile costa 7,99 euro, la piattaforma è raggiungibile da computer, smartphone, tablet, smart tv e dispositivi per lo streaming.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *