Come promuovere un agriturismo su Google

Google è il motore di ricerca più utilizzato al mondo. Ha un alto livello di fiducia tra le persone ed è il modo migliore per scoprire cosa stai cercando. Ecco perché è importante promuovere il tuo agriturismo su Google.

Avere il tuo agriturismo nei risultati organici di Google è molto importante, così puoi essere trovato dai potenziali clienti in cerca di un posto come il tuo. Il famoso motore di ricerca utilizza molti algoritmi che vengono aggiornati regolarmente per determinare l’ordine di visualizzazione dei siti Web nei suoi risultati.

Ottenere un buon posizionamento Google può sembrare difficile, ma adottando alcuni semplici passaggi, può aiutare. Per promuovere un agriturismo su Google è importante avere una forte strategia di marketing digitale. Ciò include avere un sito Web ottimizzato da un esperto SEO che ti può dare una consulenza digitale e ti può aiutare ad avere il tuo agriturismo nei risultati organici di Google

Come avere il tuo sito nei risultati di ricerca

Registra il tuo sito Web a Google Search Console – Google Search Console (in precedenza Strumenti per i Webmaster) è un servizio gratuito di Google che ti consente di inviare il tuo sito web (e la sua sitemap) a Google per l’indicizzazione.

Non appena registri il tuo sito con Search Console, Google ti invierà un’email con diversi suggerimenti su come utilizzare lo strumento per massimizzare la visibilità nei risultati. Assicurati di seguirli!

Collega il tuo sito a Google MyBusiness – La registrazione della tua attività su Google My Business può farla apparire nei risultati di ricerca geografica pertinenti. Quando lo fai, Google invierà una cartolina contenente un codice: puoi utilizzarla per “verificare” la tua attività commerciale con Google.

Questa verifica consente a Google di sapere che la tua attività opera nella posizione fisica che hai dichiarato, il che significa che hai maggiori possibilità di comparire nei risultati di ricerca – e su Google Maps – per le persone che cercano un’attività come la tua nella zona in cui operare.

Utilizza parole chiave pertinenti – Google spesso mostra snippet delle meta descrizioni nei risultati di ricerca e può usarli per decidere quanto il tuo sito è pertinente alle ricerche particolari.

Oltre a concentrarti sulla creazione di titoli di pagina ottimizzati e meta descrizioni, dovresti cercare di assicurarti che gli URL del tuo sito includano anche le parole chiave su cui ti stai concentrando per scopi di ricerca.

Crea backlinks – I backlink sono essenzialmente link da altri siti al tuo sito e in un senso molto semplice Google li considera come “voti” per i tuoi contenuti. Quando una pagina web si collega a qualsiasi altra pagina, si chiama backlink.

In passato, i backlink erano la principale metrica per il posizionamento di una pagina web. Una pagina con molti backlink tendeva a posizionarsi più in alto su tutti i principali motori di ricerca, incluso Google. Questo è ancora vero in larga misura.

SEO – L’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) è spesso basata su piccole modifiche a parti del tuo sito web. Se visualizzati singolarmente, questi cambiamenti potrebbero sembrare miglioramenti incrementali, ma se combinati con altre ottimizzazioni, potrebbero avere un impatto notevole sull’esperienza utente e sul rendimento del tuo sito nei risultati di ricerca organici.

Probabilmente hai già familiarità con molti degli argomenti di questa guida, perché sono ingredienti essenziali per qualsiasi pagina web, ma potresti non sfruttarli al meglio.

Dovresti ottimizzare il tuo sito per soddisfare le esigenze dei tuoi utenti. Uno di questi utenti è un motore di ricerca, che aiuta gli altri utenti a scoprire i tuoi contenuti.

Oltre a queste tre cose, è importante anche avere una presenza online sulla piattaforma Google Maps. Questo può essere fatto aggiungendo informazioni accurate sull’agriturismo e sulla sua posizione nella sezione Google My Business.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.