75506747

A San Leucio del Sannio, in provincia di Benevento, si trova il mosaico a forma di chitarra più grande del mondo. Realizzata nel 2012 da Rinaldo e Lorenzo Minelli, l’opera è un effettivo e fedele ingrandimento di una Fender Stratocaster (in scala 1:5) per una dimensione totale di 5 metri per 1,65. I particolari sono degni di nota, così come i diversi tipi di marmo utilizzati. Per informazioni 347 307 4259.

82010 San Leucio del Sannio BN, Italy

1200px-Abbazia_del_Goleto_8

L’Abbazia del Goleto di San’Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino, nonostante si presenti oggi diroccata e spoglia di gran parte delle sue bellezze, ha avuto una storia di grande importanza. Fondata a partire dal 1133 ad opera di San Guglielmo da Vercelli, vide la sua importanza crescere di decennio in decennio; nel 1152 la Badessa Febronia fece edificare l’omonima torre a difesa dell’abbazia includendo numerose parti di un mausoleo romano; nel 1255 crebbe con la Cappella di San Luca, costruita per accogliere una reliquia del santo evangelista. Solo nel 1973 venne recuperata dal suo stato di totale abbandono e oggi è possibile visitarla e soggiornarvi in preghiera con i monaci.

www.goleto.it

83054 Sant\\\'Angelo dei Lombardi AV, Italy

rosetovalforteok

Roseto Valforte (Foggia) prende il nome dalle caratteristiche distese di rose che circondano le sue mura d’epoca medievale. La bellezza della Chiesa Madre che sorge adiacente alla Piazza Vecchia è un invito a visitare anche tutto il centro storico, costruito da artisti locali utilizzando la particolare pietra rosetana. Il territorio e la campagna circostante sono ricchi di sorgenti d’acqua, mulini e rilassanti aree pic nic. http://egov.hseweb.it

71039 Roseto Valfortore FG, Italy

image

Volete immergervi davvero in una minuscola atmosfera medievale? Allora andate a Casertavecchia. Esisteva già nell’anno 861 ma furono i Normanni a dominarla davvero. E proprio loro costruirono nel primo secolo dell’anno 1000 la straordinaria cattedrale che ancora oggi domina il cuore di questo piccolo borgo. Casertavecchia è un tuffo nel passato ma è straordinariamente “appetibile” anche oggi: “Gli Scacchi” è un ristorante chiocciola di Osterie d’Italia Slow Food, presidio slow food per cacioricotta del Cilento e fagioli di Controne. E, tanto vale, quando riscendete a Caserta andate da Nunzio Bugetto, un guru dell’enologia italiana e della ristorazione campana con il suo “baretto” nel centro storico della città e il suo “Palazzo del Gusto” . www.comune.caserta.it

81100 Caserta Vecchia CE, Italy

teatro-di-corte

La riapertura del settecentesco Teatro di Corte della Reggia di Caserta getta nuova luce sull’opera vanvitelliana: ad accogliere i curiosi ogni sabato e domenica, dalle 10 alle 13, sono un gruppo di volontari del Touring Club Italiano che svelano i segreti di questo prestigioso sito sconosciuto ai più. La Reggia di Caserta, è un sito museale di grande richiamo, con visitatori e incassi in continua crescita e la nuova apertura al pubblico si inserisce in quest’ottica di valorizzazione e promozione.

Progettata nel 1752 da Luigi Vanvitelli su mandato di re Carlo, la magnifica Reggia di Caserta fu creata per essere il nucleo della nuova capitale del Regno. Il Teatro di Corte, splendido esempio di architettura teatrale settecentesca, si trova nel lato occidentale della Reggia. La sua ideazione risale ad una fase successiva a quella della progettazione del Palazzo. Venne, infatti, progettato dal Vanvitelli solo dopo il 1756 e fu collocato all’interno del Palazzo ad uso esclusivo della corte e dotato di un ingresso riservato che consentiva al re di accedere direttamente al palco reale. La forma è quella del ferro di cavallo e l’interno è ornato da pitture di origine mitologica,fra apolli e muse e simboli dell’arte.  Conclusi i lavori nel 1768, il Teatro di Corte fu sfarzosamente inaugurato nel gennaio del 1769 dalla giovane coppia reale, Ferdinando e Maria Carolina, alla presenza di tutta l’aristocrazia napoletana.

Per maggiori informazioni visita il sito.

81100 Caserta, Province of Caserta, Italy

alberona

A qualche chilometro dal Tavoliere delle Puglie, Alberona (Foggia) è un angolo di Daunia dove ogni pietra trasuda storia, fede e cavalleresche leggende legate ai Cavalieri Templari. Immerso nel verde dell’Appennino, il piccolo borgo ospita diversi luoghi d’interesse per i turisti come la Chiesa Madre, circondata da una antica torre militare,  la Torre del Gran Priore e la caratteristica e dissetante Fontanella, che da secoli fa sgorgare alcune delle migliori acque della zona. Dopo una tappa al ligneo Arco Calabrese (XIV sec.), presso la Villetta Comunale ed al Muraglione, dal quale si può godere di un panorama mozzafiato rivolto verso le Isole Tremiti, concedetevi una gustosa sosta culinaria a base di spezzatino di agnello e pitteddhe. www.comune.alberona.fg.it

71031 Alberona FG, Italy

X
- Enter Your Location -
- or -