image

Non solo Perugia e Assisi. L’Umbria è piena di piccoli paesi che racchiudono un grandissimo patrimonio d’arte. Il progetto “Terre & Musei dell’Umbria” li valorizza e li mette in rete. Ne fanno parte 12 Comuni: Amelia, Bettona, Bevagna, Cànnara, Cascia. E ancora Deruta, Marsciano, Montefalco, Montone, Spello, Trevi e Umbèrtide. Da poco è stato lanciato il nuovo portale web dove si trovano tutte le informazioni necessarie per le visite ai borghi e ai loro musei, ma anche le segnalazioni di tutti gli eventi che si svolgono sul territorio. www.umbriaterremusei.it

Umbria, Italy

image

100 mila anni fa, Monte Venere, nel Lazio, cessa la sua attività vulcanica e il suo cratere viene riempito dalle acque che formano quello che oggi è chiamato Lago di Vico. Per l’enorme valore naturalistico di tutta la valle, questa conca ammantata di boschi è Riserva Naturale. Il bacino ha la forma di un ferro di cavallo, circondato da cinte montuose e da distese di vegetazione. Faggi, querce, noccioleti e castagneti sono la dimora di tantissime specie che animano la zona, dagli uccelli ai mammiferi, dai rettili agli anfibi. www.parchilazio.it

Via Lago di Vico, 06034 Maceratola PG, Italy

b2ap3_large_spighe-verdi-2016

L’eccellenza di 9 regioni italiane riconosciuta dalla Fondazione per l’educazione ambientale e Confagricoltura. Le “Spighe Verdi”, affiliate alle “Bandiere Blu”, hanno premiato i comuni rurali più attenti alla valorizzazione delle risorse naturali locali. Confagricoltura ha selezionato 13 località in 9 regioni: Castellina in Chianti, Massa Marittima e Castagneto Carducci per Toscana, Agropoli, Positano e Pisciotta per Campania, Serralunga di Crea per Piemonte, Lavagna per Liguria, Caorle per Veneto, Matelica per Marche, Montefalco per Umbria, Ostuni per Puglia e Ragusa per Sicilia. Complimenti! www.confagricoltura.it

06036 Montefalco PG, Italy

orvieto

Benozzo Gozzoli è stato uno dei grandi protagonisti della pittura rinascimentale nostrana ed ha lasciato tracce del suo lavoro in tutto il centro Italia. Seguirle significa attraversare arte e territori, Duomi e monasteri, da Orvieto a Narni, passando per Montefalco (Perugia) . Un itinerario fatto di affreschi e dipinti è descritto sul sito www.umbriatourism.it

06036 Montefalco PG, Italy

montefalco

Fino al 7 maggio 2017 al Complesso Museale di San Francesco di Montefalco (Perugia) è possibile ammirare l’arte di Antoniazzo Romano. Esposta accanto alla sua pala raffigurante “San Vincenzo, Santa Caterina d’Alessandria e Sant’Antonio da Padova”, custodita nella Chiesa di Sant’Illuminata della città dal 1491, c’è la “Madonna col Bambino tra i Santi Paolo, Benedetto, Giustina e Pietro”, conservata solitamente nella Pinacoteca di San Paolo Fuori le Mura a Roma. Un’occasione unica per consentire un vero e proprio confronto tra i due lavori del Maestro, sottolineandone gli intrecci tra suggestioni moderne e valori antichi, tra tradizione romana e montefalchese. www.museodimontefalco.it

06036 Montefalco PG, Italy

image

Tra sacro e profano nella ex Chiesa della SS Trinità Annunziata a Foligno (in provincia di Perugia). Un gigantesco scheletro disteso, opera di Gino de Dominicis intitolato “La Calamita Cosmica”, occupa l’intera navata centrale di questa chiesa settecentesca. Tra pitture e stucchi l’ex chiesa rappresenta oggi il secondo polo museale del Centro Italiano Arte Contemporanea. L’opera di de Dominicis, lunga 24 metri e larga nove, per un’altezza di 4 metri, riproduce fedelmente lo scheletro umano e può essere osservata sia dal piano su cui giace che dalle finestre che si affacciano dalle navate laterali. Si visita solo il venerdi, sabato e domenica, con informazioni sul sito www.museifoligno.it

Foligno PG, Italy

X
- Enter Your Location -
- or -