Principali attrazioni sulla costa occidentale del Salento

Perché tutti amano il Salento

Il Salento rimane una delle destinazioni preferite dagli Italiani, e non solo. I motivi sono sotto gli occhi di tutti: un mare fantastico e la possibilità di svolgere diverse attività interessanti alla scoperta dei tesori culturali ed artistici del territorio. Per non parlare della tradizione culinaria del posto, davvero squisita. In questo articolo parleremo in particolare delle tappe immancabili in un percorso alla scoperta del Salento occidentale.

Percorso da sud verso nord sul Salento ionico

Partendo da Santa Maria di Leuca, il punto più meridionale della Puglia risaliamo e troviamo Torre Vado e Torre San Gregorio, delle spiagge di estrema bellezza costituite da una scogliera che degrada dolcemente nel mare. A questi tratti di roccia si alternano altri di sabbia, che è un po’ la caratteristica del versante ionico del Salento. Si tratta di posti da sogno laddove potremo anche sperare di trovare un po’ meno affollamento rispetto ad altre location più blasonate. Su lupiaevacanze.it potremo trovare la sistemazione perfetta per il nostro soggiorno in Salento.

Risalendo incontriamo Marina di Pescoluse. Questa località è diventata celebre negli ultimi anni soprattutto grazie al lido Le Maldive del Salento. Basterà arrivare in questo posto da favola per rendersi conto che non si tratta di un’esagerazione ma che davvero ci sembrerà di essere nelle stupende isole indiane. Il litorale basso e le dune che si insinuano nel mare creano uno scenario da cartolina a cui è difficile rimanere indifferenti.

Continuando verso nord incontriamo altre spiagge molto caratteristiche tra cui Torre San Gregorio e Torre San Giovanni, fino ad arrivare a Torre Suda. Da qui potremo arrivare nella riserva naturale di Punta Pizzo, una porzione di macchia mediterranea che cresce vicino alla costa, con dune di sabbia e lingue di terra che entrano nel mare. Punta della Suina è tra le spiagge più suggestive, un paesaggio lunare ed un mare turchese chiaro per un posto da sogno.

Arriviamo a Gallipoli, la perla dello Ionio. La spiaggia più conosciuta è Baia Verde, che prende il nome dai riflessi verde smeraldo che il mare assume. Sul litorale si alternano porzioni di spiaggia libera a lidi attrezzati che la sera si trasformano in discoteche sul mare. Non è un caso se Gallipoli attrae moltissimo il turismo giovane.

A nord di Gallipoli inizia la località Padula Bianca, perfetta per le famiglie grazie alla pineta che cresce vicino alla riva. Dopo le stupende Santa Maria al Bagno e Santa Caterina entriamo nel parco naturale di Porto Selvaggio, con la sua spiaggia rinomata che è un vero e proprio gioiello sulla costa. Immersa nella pineta, questa piccola baia sembra essere una piscina, con la scogliera che la protegge ai lati e che fa si che il mare sia quasi sempre calmo.

Passando per la Spiaggia del Frascone, paradiso per gli amanti dello snorkeling, arriviamo nelle località dell’Alto Salento: Porto Cesareo, Torre Lapillo, Punta Prosciutto, Campomarino di Maruggio. I fondali bassi e l’acqua turchese hanno fatto rientrare queste località nelle liste delle più belle spiagge d’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *