Viaggiare negli USA: cose è necessario sapere

Il fascino degli States

Gli Stati Uniti d’America continuano ad essere il sogno nel cassetto di molti viaggiatori. Questo sconfinato territorio presenta infatti tantissimi punti di interesse, tra cui le sue celebri metropoli, i parchi nazionali, ognuno con le sue peculiarità, le bellezze della costa, così caratteristica e ricca di fascino, etc.

Dopo un anno e mezzo di pandemia si inizia a vedere un barlume di speranza sulla possibilità di viaggiare in America come turisti, si ritorna a viaggiare, anche negli USA.

In attesa che le frontiere vengano riaperte, sarà utile conoscere alcune informazioni utili per chi ha deciso di viaggiare negli USA.

Lucchetto TSA

I controlli a campione che vengono effettuati sui bagagli dei viaggiatori costituiscono un problema per chi non ha un lucchetto TSA. Se utilizziamo un lucchetto normale, infatti, i controllori sono autorizzati a romperlo in caso di necessità. Questo problema si può facilmente evitare con un lucchetto TSA, che possono aprire con una chiave master per il controllo e poi richiudere senza dover rompere il lucchetto.

Documentazione di viaggio

I documenti necessari per entrare in America sono il passaporto e l’autorizzazione ESTA. Mentre il passaporto è possibile richiederlo presso la locale stazione di polizia, l’ESTA si può ottenere grazie ad una piattaforma online apposita. Si tratta di un visto elettronico che viene rilasciato sulla base di alcuni parametri di sicurezza imposti dal governo americano.

Non scherziamo con le forze dell’ordine

Chissà perché, alcuni si sentono in diritto di fare battute al controllo all’ingresso dell’aeroporto. Certo, non rischiamo la pena capitale, ma qualche bell’inconveniente con il personale che effettua i controlli si.

Assicurazione sanitaria

Prima di partire non dimentichiamo questo aspetto importante. Essendo la sanità privata, potremmo trovarci nella spiacevole situazione di aver bisogno di cure mediche e di dover pagare somme astronomiche per poterle ottenere. Scegliamo pertanto un’assicurazione consona sia al periodo di tempo che dovremo rimanere, che al nostro stato di salute.

Patente internazionale

La stragrande maggioranza degli stati accetta la patente italiana per la guida di un’auto. Altri, invece, come la Georgia, richiedono la patente internazionale, in lingua inglese. Possiamo ottenere questo documento presso la motorizzazione più vicina.

Carte di credito

Oltre ad una normale prepagata, valutiamo se non sia il caso di portare con sé una carta di credito. Questa si rivela necessaria, ad esempio, nel caso in cui dovessimo noleggiare un’auto.

La questione delle mance

Si sa che qui in Italia non è un’usanza molto diffusa quella di lasciare le mance ai camerieri. In America viene considerata una prassi, anche se non è obbligatorio. I camerieri hanno infatti degli stipendi molto bassi, ed è normale considerare che le mance dei clienti vadano a “compensare”. Teniamo conto che il grado di soddisfazione del servizio viene in parte espresso dalla percentuale della mancia sul conto totale.

Dall’8 al 12 % indica un basso gradimento, dal 13 al 18% un gradimento medio, mentre dal 19% in su stiamo dicendo che siamo rimasti estremamente soddisfatti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *