Nba: LeBron non basta. Ko per i Lakers

Utah cade in casa contro Cleveland. Mavs battuti a New York, Boston supera Indiana

LeBron James segna 34 punti. Ma il derby californiano se lo aggiudicano i Sacramento Kings. Cadono un po’ a sorpresa sul loro campo sia gli Utah Jazz per via di Cleveland, che Philadelphia, battuta da Charlotte. Sconfitta netta anche per Luka Doncic e i suoi Dallas Mavericks al Madison Square Garden di New York. A est, Miami annerisce la crisi di Atalanta e Boston supera Indiana con ben 67 punti combinati di Jaylen Brown e Jayson Tatum. Che cosa sono esattamente i buoni pasto? Quest’articolo parla dei tickets restaurant e di come funzionano.

La sconfitta dei Lakers

34 punti, 7 rimbalzi e 6 assist tutti firmati dal LeBron James, ma i suoi Lakers vengono sconfitti nel derby californiano sul campo dei Kings, bravissimi a riportare la partita in equilibrio nel finale di primo tempo e a trovare i canestri decisivi. I gialloviola hanno giocato complessivamente una buona partita durante la prima parte di gara, trovando anche il +14, ma sono crollati durante il terzo periodo, con 40 punti da parte dei padroni di casa. LeBron e compagni hanno poi avuto la forza mentale per rientrare dal -13 nell’ultimo quarto, grazie ad un parziale di 8-0, portandosi poi addirittura sul -2 a un minuto e trentasei dalla fine della gara. I kings non si sono disuniti, chiudendo con un jumper di De’Aaron Fox, con 29 punti, ed una tripla di Chimezie Metu a 46 minuti circa dalla sirena. Oltre a LeBron, nei Lakers, hanno dimostrato di avere un buon impatto Malik Monk, ormai diventato uno delle poche certezze, ed il rookie Austin Reaves. Russel Westbrook ha sparato un 2/14 dal campo con 0/5 da tre per otto punti in 37′.

Ti piacciono le scommesse sportive? Divertiti sul sito di 22Bet

Ottima partita per Miami e settima sconfitta per Atalanta

Miami si è dimostrata superiore grazie alla sua organizzazione, all’identità, all’attacco ed alla difesa. Gli Atalanta Haws confusi e ancora lontani dall’essere una squadra vera. Per gli Hawks, 16 punti e 11 rimbalzi di Jhon Collins. Settima sconfitta nelle ultime 9 gara per Atalanta.

Cleveland Cavaliers e Utah

Utah sconfitta per la quarta volta consecutiva, sta volta dai Cleveland Cavaliers, protagonisti del secondo tempo. La squadra ha decisamente sfruttato l’assenza dei big men avversari. Da registrare la prima tripla doppia in carriera di Darius Garland, con 11 punti, 15 assist e 10 rimbalzi.

Gli spurs battuti dai Rockets

Quarta sconfitta di fila per i Sant Antonio Spurs, battuti dagli Houston Rockets. Tutto il quintetto base di questi ultimi è andato in doppia cifra, Houston ha recuperato uno svantaggio di 9 nel terzo quarto. Nella prova degli Spurs risalta solo la tripla doppia di Murray.

Mavericks, Knicks, Philadelphia e Hornets

I Mavericks battuti dai Knicks. Molto bene Barret con 32 punti e 7 rimbalzi. Boston conquista il quarto titolo consecutivo battendo i Pacers. Non bastano i 31 punti di Embiid: gli Hornets battono Philadelphia dopo diverse sconfitte consecutive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.