Mario Balotelli, Lionel Messi e Cristiano Ronaldo: carriere e successi di tre giocatori molto forti

Oggi su travelnews24.it raccontiamo carriere e successi di tre calciatori potenti, due palloni d’oro e un trentunenne che spera di poterne vincere uno.

Parliamo di Mario Balotelli che in un’intervista a The Athletic in Turchia, dove attualmente gioca, ha espresso delle opinioni sulla propria carriera e anche su Messi e Ronaldo. Il primo è un calciatore che stima già dal 2010.

Prima di vedere che cosa ha detto Balotelli vediamo biografie e carriere di tutti e tre questi calciatori che non mancano mai dalla lista miglior marcatori dei principali bookmakers online, un esempio è mrxbet che offre anche la possibilità di fare scommesse utilizzando criptovalute.

Mario Balotelli

Mario Balotelli attualmente è attaccante in una squadra di primo campionato turca, l’Adana Demirspor. Balotelli nasce da genitori ghanesi il 12 agosto 1990, è di Palermo, la sua famiglia si è trasferita in Italia quando lui aveva pochi mesi. Tanti i riconoscimenti e le vittorie raggiunti, il curriculum ha tre scudetti, una coppa italia, una supercoppa, una champions league, una premier league, un fa cup. Ha giocato nel Manchester City, squadra che citerà molto nella sua intervista, ha ricordato la vittoria della champions con l’Inter a soli diciannove anni. Ha indossato tantissime maglie come qualle del Milna, del Nizza, del Liverpool, dell’Olympique Marsiglia. Un giocatore che ha fatto anche degli errori e ha dovuto lavorare per recuperare la fiducia di allenatori e tifosi, oggi però è anche calciatore azzurro scelto da Mancini per arricchire la rosa nazionale.

Lionel Messi

Lionel Messi e Cristiano Ronaldo sono i due giocatori in Europa fortissimi sempre messi a confronto. Tutti e due i calciatori hanno cambiato squadra quest’anno, lasciando club che hanno segnato la loro storia.

Lionel Messi è calciatore argentino, ricopre il ruolo sia di attaccante e centrocampista. Attualmente gioca nel Paris Saint Germain, nella nazionale argentina dove è capitano. E’ campione del Sud america 2021, ha una medaglia d’oro olimpica, è paragonato a Maradona. Con la morte del grande calciatore, Messi rimane il giocatore più forte di tutti i tempi e, soprattutto, argentino. Ecco i suoi numeri: dieci campionati spagnoli (2005, 2006, 2009, 2010, 2011, 2013, 2015, 2016, 2018 e 2019), sette Coppe del Re (2009, 2012, 2015, 2016, 2017, 2018 e 2021), otto Supercoppe spagnole (2005, 2006, 2009, 2010, 2011, 2013, 2016 e 2018), quattro UEFA Champions League (2006, 2009, 2011 e 2015), tre Supercoppe UEFA (2009, 2011 e 2015) e tre Coppe del mondo per club (2009, 2011 e 2015). Messi non ha girato il mondo a livello calcistico, ha giocato solo nel Barcellona che poi lo ha ceduto per difficoltà economche al Paris Saint Germain. Tuttavia, la sua presenza è importante anche per vincere squadre di altri campionati proprio come succede nella Champions League. E’ di nuovo Pallone d’Oro ma l’edizione di quest’anno, contestata nel risultato, ha fatto scoprire altri giocatori molto forti come Lewandoski o Salas.

Cristiano Ronaldo

Ed ora Cristiano Ronaldo, un calciatore molto rigido, preciso, orientato ai risultati. Una propensione caratteriale che, leggendo le cronache, mostra anche nell’educazione dei figli. Un carattere esigente che è venuto fuori con l’addio alla Juventus e anche nella vita sportiva nel nuovo club dove sta giocando, il Manchester United. Tante le squadre dove ha giocato, importanti nella sua carriera prima della Juventus sono stati proprio il Manchester United e il Real Madrid. Il Cristiano Ronaldo che doveva portare la Juventus a campione d’Europa è frutto proprio di queste due squadre, poi anche dello Sporting Lisbona, club dei primi anni professionistici e delle giovanili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.