Top 5 città italiane originali per festeggiare capodanno

Roma, Milano, Bologna, Venezia, Napoli: queste sono certamente alcune delle città più gettonate e frequentate quando si parla di trascorrere la notte più lunga dell’anno. Questo perché sono città in grado di accogliere una gran quantità di persone, sia dal punto di vista degli spazi, che dell’organizzazione e anche per le numerose strutture ricettive.

Ma se, invece, cercate qualcosa di diverso e volete uscire dai soliti schemi per festeggiare il capodanno in una città meno affollata e più verace, basta seguire i consigli di viaggio di capodannissimo.com per farsi venire l’idea giusta. Pronti ad esplorare un’Italia meno mordi-e-fuggi?

Ferrara

Trascorrere il capodanno a Ferrara significa partecipare all’evento che si tiene ogni anno al Castello degli Estensi, simbolo della città emiliana. La serie di appuntamenti inizia già a fine novembre e si protrae per tutto il mese fino allo scoccare della mezzanotte, quando tutto culmina con lo spettacolo dell’Incendio del Castello e dei bellissimi fuochi d’artificio. Infine, il 6 gennaio, il Rogo della Vecchia annuncia la fine dei festeggiamenti.

La serata di capodanno inizia con un cenone in costume d’epoca, tra musica rinascimentale e una scenografia d’altri tempi, perfetta per un tuffo indietro nel tempo. Si può partecipare anche ad eventi ancora più esclusivi, classici o soft, ma tutti, alla fine, sono pensati per far spostare gli ospiti nel piazzale del Castello per assistere alle fiamme che scendono dai balconi, alla cascate di fuoco nei fossati e ai fuochi d’artificio che piroettano verso l’alto dalle mura del castello. La festa non termina a mezzanotte, ma si protrae fino all’alba grazie agli spettacoli di musica dal vivo.

Alba

Pur essendo un piccolo centro adagiato sulle colline delle Langhe, Alba è considerata un riferimento sia storico che gastronomico della regione. Tra le bellissime torri medievali, i piccoli ristorantini dove assaporare il tartufo bianco, le famose cantine vinicole dove si produce Barolo e Barbera, fino all’odore dolce che avvolge l’intera cittadina proveniente dalla fabbrica della Ferrero. Già piacevole in tutti gli altri giorni dell’anno, Alba regala il meglio di sé nella lunga notte di capodanno grazie alle innumerevoli occasioni per dare il benvenuto al nuovo anno.

L’appuntamento principale si tiene in piazza Risorgimento, luogo dove viene esposto il grande albero di Natale, oltre al presepe illuminato da una bellissima installazione di luci. La serata viene allietata da spettacoli di musica dal vivo, fino all’evento top, ovvero il Nutella Party. Al posto del classico panettone, infatti, verrà servito agli ospiti presenti in piazza, del pane con la Nutella. La serata prosegue con i festeggiamenti di mezzanotte che ad Alba prevedono una fantasiosa cascata di palline colorate che renderanno la serata ancora più entusiasmante.

Cagliari

Anche se Cagliari è una meta frequentata soprattutto in estate grazie alle innumerevoli spiagge e alle meraviglie della natura circostante, la città offre un sacco di attrattive anche in pieno inverno, regalando un 31 dicembre unico e coinvolgente. Soprattutto coinvolgente, visto che per festeggiare l’arrivo del nuovo anno viene organizzato un capodanno diffuso che coinvolge, appunto, tutte le zone più famose della città. Eventi, concerti, feste: ogni angolo di Cagliari è un angolo di divertimento.

I punti di riferimento sono Piazza Yenne, tra musica e video installazioni, Piazza Savoia, tra luci, suoni e jazz fino a Piazza dei Domenicani con dj set e filmati condivisi. Presenti eventi anche al Bastione Santa Croce, perfetti per i giovani che desiderano ballare fino all’alba.

Matera

Espansa a partire da un ristretto gruppo di grotte, la città dei Sassi, ovvero Matera è uno dei centri urbani più interessanti della nostre penisola. Non solo per i resti storico-archeologici, ma anche per il fatto che nel 2019 è stata eletta Capitale Europea della Cultura.

Ciò che ha contribuito, inoltre, a portare alla ribalda questa cittadina è stato l’evento di capodanno: Matera, infatti, ha fatto da sfondo allo spettacolo di capodanno della Rai, trasmesso in diretta durante la lunga notte del 31 dicembre. Attualmente gli eventi si sono leggermente ridimensionati, ma non mancano mai artisti di richiamo che animano ogni anno la notte più lunga dell’anno. Da non dimenticare, inoltre, che durante il mese di dicembre sarà possibile ammirare il presepe vivente più grande del mondo.

San Gimignano

Piccolo centro incastonato tra Firenze e Siena, San Gimignano attrae ogni anno migliaia di turisti grazie alle sue torri e al suo centro storico medievale. Situata in posizione strategica sulla via Francigena, San Gimignano racchiude ancora oggi un’atmosfera d’altri tempi, tra graziosi ristoranti, stretti vicoli e strutture accoglienti. Durante il periodo natalizio le strade della cittadina vengono addobbate con luminarie e altri addobbi che rendono l’atmosfera ancora più calda e avvolgente.

Gli eventi per festeggiare il capodanno iniziano già a fine novembre quando vengono allestite le casette dei mercatini di Natale e si tengono mostre, concerti e vengono proposti itinerari alla scoperta della città e delle zone limitrofe. Il 31 dicembre la festa clou si tiene sia in Piazza della Cisterna che in Piazza Duomo, tra concerti di musica dal vivo e altre divertenti iniziative che vi accompagneranno verso il nuovo anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *