Gli astri influiscono sulla voglia di viaggiare?

Fin dalla nascita siamo abituati a farci riconoscere, oltre che con il proprio nome e cognome, anche tramite i segni zodiacali.

Questi ultimi, in astrologia, sono dodici come le costellazioni a cui fanno capo. In base al periodo di passaggio del sole da una di queste, si determina il segno dello zodiaco di una persona, dal quale si crede vengano acquisite alcune caratteristiche caratteriali e da cui la personalità di ognuno viene influenzata.

Ma è tutto vero?

Se teniamo, ad esempio, conto della panoramica sulle caratteristiche dei segni zodiacali descritta da Oroscopissimi, siamo portati a credere che lo zodiaco in qualche modo determini il nostro modo di essere e di vivere e condizioni molte delle nostre scelte.

Che ci sia vero o no, sono molti a pensare che i movimenti degli astri abbiano una qualche capacità di orientamento delle nostre vite e influiscano sulla nostra vita amorosa, familiare, sulla salute e addirittura sulla nostra voglia di viaggiare e stare con gli amici.

Vediamo insieme in che modo.

L’astrologia influenza le nostre vite?

Andiamo subito al dunque: l’astrologia non è una scienza esatta, ma una semplice disciplina che crede nell’influenza che le stelle, gli astri e i pianeti possano avere nella vita delle persone.

Mentre l’astronomia, scienza esatta, studia i fenomeni dei corpi celesti, l’astrologia (inesatta) si occupa di comprendere in che modo tali corpi posso avere effetti sugli esseri umani, condizionandoli e determinandone aspetti della personalità, in base alla loro posizione al momento della nascita di un soggetto.

Per l’astrologia l’uomo è parte del Tutto e, quindi, connesso con l’Universo e con i suoi movimenti. Sulla base di questo, perciò, è inevitabile non credere che le persone non vengano minimamente influenzate dalla posizione dei pianeti.

A seconda di come questi si dispongono e interagiscono tra di loro al momento della nascita di una persona, questa sarà particolarmente influenzata da alcuni fattori culturali e sociali piuttosto che altri. Significa cioè che la posizione del sole, della luna e dei pianeti può avere degli influssi su determinati ambiti di vita delle persone, che questa disciplina definisce case astrologiche.

Le case astrologiche, infatti, corrispondono ad aspetti pratici e concreti della vita delle persone (dodici per la precisione) e forniscono indicazioni precise sul modo di vivere determinate esperienze e settori di vita, ad esempio l’amore, la famiglia o i viaggi.

Quindi se ad esempio, qualcuno è del segno del Cancro, riconosciuto per essere emotivo e affettuoso, posizionato nella quarta casa astrologica, riferita alla famiglia e al rapporto con essa, significherà che questo segno zodiacale considera come aspetto fondamentale della sua vita la relazione con i propri familiari e parenti e dedicherà a loro molto del suo tempo.

E per i viaggi invece? Qual è la casa astrologica in riferimento alle vacanze e alle esperienze esplorative più o meno lunghe?

Vediamole.

Le case astrologie e i viaggi

Anche per i viaggi il discorso non cambia.

Se si crede all’influenza astrologica dei pianeti sulle esperienze e le sfere di vita delle persone, allora anche per la scelta del luogo ideale per una vacanza, in base al segno zodiacale, e al modo di vivere particolari avventure non si può fare a meno del prendere in considerazione le case astrologiche che corrispondono al settore dei viaggi.

Queste sono la terza e la nona casa.

Volendole descrivere più nel dettaglio si può dire che la terza casa astrologica è quella che generalmente viene associata alla socievolezza, al modo di comunicare di una persona e il suo rapportarsi con i propri partenti, zii, cugini, fratelli e cognati. Rappresenta il rapporto che si ha con l’ambiente circostante e il modo in cui lo si vive. Ma è anche associata alla tendenza a voler organizzare e fare piccoli viaggi, dalla durata di un weekend, a piccole escursioni, gite fuori porta e brevi campeggi.

Quando gli astri si trovano in questa posizione i segni zodiacali saranno disposti e pronti a vivere delle avventure divertenti, felici, in compagnia di alcuni amici o parenti e, magari, anche organizzate con poco preavviso, al mare, in barca o pochi giorni in montagna.

La nona casa astrologica, invece, rappresenta l’esperienza con il diverso ed è associata ai lunghi viaggi, all’attitudine propria nei confronti di terre lontane, alla tendenza all’esplorazione alla conoscenza di culture diverse.

A differenza della casa precedente, quindi, in questo caso il bisogno di viaggiare è rivolto a posti distanti e a periodi più lunghi, oltre che all’apprendimento di modi di fare e di vivere diversi dai propri.

Questo non è un caso, anche perché, la nona casa è anche associata all’apprendimento, allo studio, alla conoscenza approfondita di culture diverse.

La posizione dei pianeti nella nona casa indica, perciò, l’arricchimento interiore e personale delle persone attraverso i viaggi e l’attitudine di una persona ad affrontare le diverse difficoltà anche in luoghi ad esso sconosciuti.

La presenza anche di un solo pianeta in questo settore indica che la persona avrà modo di viaggiare molto nel corso della propria vita e, a seconda dei pianeti coinvolti, le esperienze che potrebbero essere vissute avranno un’incidenza personale più o meno forte.

E voi ci credete che gli astri possono influenzare sulla voglia di viaggiare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *