Tra mare e laguna, motivi buoni per visitare Caorle

Una località che sorge nell’area metropolitana di Venezia, in Veneto, tra le foci dei fiumi Livenza e Lemene e che si affaccia sul mar Adriatico incastonata tra luoghi ad alta vocazione vacanziera. Caorle è una perla dell’Adriatico in provincia di Venezia, una meta ambita soprattutto nei mesi estivi, quando si riempie in quanto località balenare nota, ma anche un borgo denso di fascino con un aspetto autentico e con uno spirito da villaggio di pescatori.
Esplorare l’intero borgo di Caorle è un qualcosa da fare se ci si trova in vacanza da quelle parti: la piccola Venezia, così è chiamata Caorle, mette a disposizione dei visitatori un centro storico delizioso e suggestivo con pittoreschi scorci tra case dai colori sgargianti, chiese, è la passeggiata sul lungomare.
Può essere una valida soluzione anche da abbinare ad una vacanza a Venezia, vista la vicinanza e la possibilità di essere raggiunta facilmente, magari rilassandosi e fermandosi a dormire in uno degli
alberghi del luogo fronte mare, come nel caso dell’Hotel Garden Sea Wellness & Spa Caorle. Quali sono le principali attrattive da visionare a Caorle?

Cosa vedere a Caorle

L’intero borgo può essere esplorato in poco tempo, a partire dal centro storico di Caorle che conferisce alla località il soprannome di ‘Piccola Venezia’, un borghetto a vocazione marinara denso di storia e tradizioni. Se si viene nei mesi più caldi si può poi godere di una visita alla spiaggia di Caorle, partendo anche dal lungomare: una passeggiata che può essere fatta anche nel periodo invernale.
Consigliato poi effettuare un’escursione in barca per visionare la laguna e vedere da vicino quel suggestivo luogo nel quale si incontrano laguna e mare; il tutto ammirando l’ecosistema naturale. Tornando sulla terra ferma poi può essere una valida soluzione effettuare una visita ai casoni, con la passeggiata all’Isola deli pescatori; o spingersi fino all’oasi naturalistica di Vallevecchia.
Tutto questo può essere accompagnato poi, come
da tradizione locale veneta, da degustazioni di ottime pietanze, soprattutto pesce fresco trattandosi di un borgo marinaio, o di fritture di pesce, scegliendo uno dei tanti ristoranti del centro di Caorle.

Una località di mare, che nei mesi estivi è in grado di fornire il meglio (non a caso il numero di visitatori maggiore si riscontra in quel periodo dell’anno) ma che anche nel resto dell’anno offre diversi luoghi di interesse e attrattive da visitare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *