Dalla guida all’operatore: le migliori opportunità per lavorare nel turismo

In Italia il settore turistico è uno dei più sviluppati grazie ad un patrimonio culturale e paesaggistico ricchissimo. Nonostante la crisi sanitaria causata dalla pandemia da Coronavirus e la crisi economica, questo settore continua ad incrementare il PIL nazionale, con la positiva conseguenza che, da un punto di vista occupazionale, in questo ambito è possibile riscontrare una costantemente ricerca di figure professionali. Proviamo allora ad individuare quali sono le migliori opportunità lavorative nel settore turistico.

Quando si pensa al turismo uno dei lavori che balza alla mente è la Guida Turistica: si tratta di una persona con forti conoscenze della storia, dei segreti di una città o di una zona specifica. Accompagna le singole persone o gruppi di turisti nella visita dei musei, delle gallerie, degli scavi archeologici, eccetera, illustrandone le caratteristiche e le attrattive paesaggistiche, artistiche, storiche e culturali. È una delle figure professionali del settore che forse ha più risentito della crisi dovuta alla pandemia. Inoltre, con l’utilizzo dell’intelligenza artificiale e della realtà aumentata nel settore turistico, sembra che questa figura professionale sia destinata a una profonda trasformazione.

Anche se la digitalizzazione sta sostituendo le agenzie di viaggio, ci sono ancora molti utenti che affidarsi a sei “mediatori”. Le figure professionali che operano presso quest’attività si dividono in: Direttore responsabile dell’agenzia di viaggio; il Consulente tecnico che si occupa della vendita dei pacchetti turistici proposti dai Tour Operator; il banconista che opera al livello base e si occupa dei servizi di sportello o di quelli di biglietteria (per treni, aereo, nave o traghetti) supportando le richieste dei clienti nel trovare le migliori soluzioni di viaggio.

Quando si parla di Tour Operator erroneamente si pensa ad una persona fisica, niente di più sbagliato. In realtà, è una vera e propria azienda che organizza e gestisce l’intero viaggio. Tra le figure professionali individuabili al suo interno troviamo: il Direttore delle vendite, preposto alla distribuzione dei pacchetti vacanza alle varie agenzie; il Progettista o Programmatore dell’esperienza turista, colui che si occupa di progettare, organizzare e testare i diversi pacchetti vacanza attraverso la verifica degli itinerari, delle location e del tipo di intrattenimento proposto; il Responsabile del booking, ovvero la persona che gestisce le prenotazioni tramite tra le agenzie di viaggio, le strutture (alberghi, resort, villaggi vacanze, etc.) e le compagnie di trasporto coinvolte (vettori aerei, ferroviari o navali); l’Addetto alla comunicazione è l’esperto in strategie di marketing, il quale opera attraverso un’analisi del mercato turistico, profilando le varie tipologie di clienti al fine di definire le proposte di viaggio appetibili. Per poter svolgere questa professione è fondamentale una formazione mirata al settore di riferimento, infatti una delle peculiarità di un master in turismo, è proprio l’attenzione rivolta al settore del marketing. Ovviamente questi percorsi post laurea sono accessibili anche a coloro che già svolgono una professione grazie ai diversi atenei presenti sul territorio che si contraddistinguono per un’offerta formativa interamente in modalità telematica, funzionale alle diverse esigenze che mal si conciliano con una formazione in presenza, come ad esempio i corsi offerti dall’Università Telematica Niccolò Cusano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *